Sei qui: Home Area Economico-Finanziaria

Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

La Tassa smaltimento rifiuti (T.A.R.S.U.) è dovuta fino al 31.12.2012
 

 
Chi deve pagare la tassa
La tassa è dovuta da coloro che occupano o detengono locali o aree scoperte operative.
L'obbligazione tributaria decorre dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui ha avuto inizio l'utenza.
Come si calcola la tassa
La tassa viene calcolata moltiplicando la tariffa unitaria riferita alla categoria di appartenenza per la superficie calpestabile dei locali/aree utilizzati rilevabile dalla denuncia del contribuente. I modelli in bianco della denuncia sono disponibili presso l'Ufficio Tributi, o prelevabili dal sito sia per le abitazioni che per le attività.
Denuncia inizio e variazione utenze
La denuncia di inizio e variazione dell'utenza (abitazioni e attività) deve essere presentata entro il 20 gennaio successivo all'inizio dell'occupazione o detenzione dei locali e/o aree operative o della variazione degli stessi.
Denuncia di cessazione
La cessazione dell'utenza nel corso dell'anno (per emigrazione, cessazione attività, decesso, ecc.) da diritto all'abbuono del tributo a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è stata presentata la denuncia della cessazione. Si consiglia quindi di presentare la denuncia di cessazione non appena si verifica l'evento.
Come si paga
La tassa va corrisposta utilizzando i bollettini di c/c postale allegati all'avviso di pagamento che verranno recapitati a tutti i contribuenti tenuti all'obbligo del pagamento.
Riduzioni della tassa
Sono previste riduzioni della tassa per i sotto elencati soggetti che ne denunciano la riduzione:
  • single;
  • abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o non continuativo ma ricorrente risultante dalla denuncia originaria o di variazione;
  • i locali diversi dalle abitazioni ed aree scoperte adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo, ma ricorrente, risultante da licenza o autorizzazione rilasciata dai competenti organi per l'esercizio dell'attività;
  • soggetti residenti o dimoranti per più di sei mesi l'anno fuori dal territorio nazionale;
  • compostaggio domestico.
Per ottenere detta riduzione è necessario presentare una specifica richiesta entro e non oltre il 20 gennaio successivo all'anno in cui si verificano le condizioni che danno titolo alla riduzione stessa, utilizzando i moduli predisposti dal Comune e disponibili presso l'Ufficio Tributi o prelevabili dal sito.
Per l'anno 2012 le tariffe unitarie ai fini della tassa rifiuti solidi urbani sono state confermate con deliberazione della G.C. n. 25 del 15.06.2012.
Tariffe unitarie anno 2005 - 2006 - 2007 - 2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012
 

Descrizione Attività

Gruppo

 

Tar. unit.
EUR

 

Uffici pubblici e privati, ambulatori, studi

A

2,0237

Teatri, cinema, discoteche, sale ritrovo, musei

B

2,7936

Istituti scolastici, palestre, biblioteche, istituzioni culturali politiche e religiose

C

1,0806

Complessi commerciali all'ingrosso, aree espositive, distributori di carburante.

D

1,8379

Abitazioni

E

1,5668

Compostaggio

E1

1,2449

Componente unico

E2

1,3338

Uso stagionale

E3

1,0451

Hotel

F1

1,9691

Alberghi, pensioni, aree campeggio, circoli ricreativi e sportivi

F

4,1589

Convivenze pubbliche e private, caserme, collegi, convitti, case di cura

G

3,8941

Attività artigianali, tipografie, autorimesse

H

0,7876

Attività industriali

I

2,3258

Esercizi commercio beni non deperibili fissi e ambulanti

L

2,7520

Esercizi commercio frutta e verdura fissi e ambulanti

M

3,7112

Esercizi commercio al dettaglio beni alimentari e deperibili, fissi e ambulanti

N

3,8503

Ristoranti, rosticcerie, trattorie, pizzerie, agriturismo, mense

O

3,3870

Bar, caffè, osterie, birrerie, pasticcerie, gelaterie

P

3,6106